Viticoltori in Canneto Pavese

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

La storia della famiglia Verdi in Vergomberra risale al XVIII secolo quando Antonio Verdi dal Ducato di Parma si insediò in Oltrepo Pavese. Da allora ben quattro generazioni si sono succedute nella cura delle terre di famiglia. Nella zona di Canneto, secondo l'economia del tempo, si producevano grano e altri cereali; i gelsi davano le foglie per l'allevamento dei bachi da seta; un buon numero di pertiche erano dedicate alla vite, non meno importante nelle produzioni tipiche oltrepadane. Già con Luigi, la terza generazione, alla cura dei vigneti i Verdi uniscono l'arte della trasformazione delle uve in vino facendosi vinificatori e costruendo la prima cantina. Un'eredità che si trasmette di padre in figli unitamente alla passione e all'amore per la qualità. Da Luigi discende Clemente, da questi Alfredo, Cavaliere di Vittorio Veneto, quindi Bruno, il primo a imbottigliare e fregiare le sue bottiglie con la propria etichetta, negli anni dell'immediato dopoguerra, e ora il figlio Paolo, ultima delle sette generazioni.

CANTINA

VIGNA